Seduta del Consiglio Comunale del 15 Luglio

La seduta del 15 Luglio 2016 si apre con l’invito del Sindaco Giorgio Ape ad osservare un minuto di silenzio in memoria delle vittime dei recenti avvenimenti di Nizza, Dacca ed Andria.

Al tavolo del Consiglio si registrano due assenze: l’Assessore Trevisani e il Consigliere Mantegazza non sono presenti per motivi personali e di lavoro.

L’ordine del giorno prevede:

  • Lettura e approvazione dei verbali della seduta precedente del 23/6/2016;
  • Determinazione indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentati del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni;
  • Istituzione delle Commissioni consiliari;
  • Nomina dei componenti delle Commissioni consiliari “Statuto e Regolamenti Comunali”, “Assistenza e Servizi Sociali” e “Urbanistica e Territorio”.

Il primo punto solleva una discussione: Riboldi ritiene che gli interventi da lui sostenuti durante la seduta precedente siano stati trascritti a verbale in modo troppo coinciso e poco significativo e chiede che si proceda a una revisione e modifica. Dopo uno scambio di opinioni tra Sindaco, Consigliere Canzi e Consigliere Riboldi, si procede alla votazione e i verbali vengono approvati, senza concedere la revisione degli stessi.

Si prosegue con l’istituzione delle Commissioni Consiliari e l’elezione dei componenti delle medesime.
Per la Commissione “Statuto e Regolamenti” vengono eletti i Consiglieri Camilla Mantegazza, Marcello Muretti, Mario Canzi, Angelo Riboldi e Alberto Bartesaghi.
I membri eletti della Commissione “Assistenza e Servizi Sociali” sono i Consiglieri Luigi Consonni, Mario Canzi, Camilla Mantegazza, Alessandro Anzani, Ottavio Riva.
Infine, per la Commissione “Urbanistica e Territorio” vengono votati Muretti, Consonni, Canzi, Riboldi e Bartesaghi.

Si riapre il dibattito sull’eventuale istituzione di una commisione straordinaria che si occupi della sentenza Victory. Il regolamento delle commissioni, però, non prevede la presenza del Sindaco o della Giunta nella composizione delle Commissioni Consiliari. Si discute, dunque, dell’eventuale veste istituzionale con la quale creare questo nuovo strumento che dovrà essere funzionale all’affrontare al meglio la sentenza e la vicenda giudiziaria. Si valuta quindi la possibilità di istituire una Consulta formata da Sindaco, Assessore al Bilancio, un esponente di maggioranza e due di minoranza (i capigruppo) e, secondo l’indicazione di Bartesaghi, con la presenza occasionale di Segretario Comunale e Dirigente della Ragioneria.

Si auspica, inoltre, l’istituzione di un’ulteriore Commissione “Trasparenza e Partecipazione” che la maggioranza si impegna a costituire appena possibile.

La seduta si scioglie e si dà appuntamento per il 28 luglio alle 20:30, per l’importantissima deliberazione sul Bilancio di Previsione 2016 riguardo la verifica del permanere degli equilibri generali di bilancio, la verifica sui debiti fuori bilancio e il riconoscimento del debito fuori bilancio scaturito dalla sentenza della Corte di Appello di Milano.